Nell’ambito del ciclo “i maestri del rock”, Riccardo Bertoncelli si concentra sull’ultimo cow boy, il solitario, imbronciato e sognatore Neil Young. Ritratto magistrale del grande artista canadese che si affermò in California a partire dal 1967, nel gruppo dei Buffalo Springfield per poi entrare nel supergruppo insieme a Crosby, Stills e Nash e quindi avviare una originalissima carriera solistica che lo hanno elevato al ruolo di figura di culto a cavallo fra folk-rock acustico e rock indie.