orchestra bolzanp

L’Oratorio per soli, coro e orchestra, Op. 36 che il compositore tedesco dedicò a Paolo di Tarso debuttò il 2 maggio 1836 nel corso del Festival del Basso Reno a Düsseldorf e fu subito un successo. Si tratta del suo primo importante lavoro nell’ambito della musica sacra, ispiratogli anni addietro da un viaggio compiuto in Italia nel quale Mendelssohn ebbe modo di ascoltare in San Pietro il coro della Cappella Sistina. La rigorosa fede cristiana lo guidò anche nella stesura del libretto, che vergò di propria mano integrando alcuni spunti commissionati al pastore teologo Schubring. La versione che si ascolta proviene da una registrazione dal vivo effettuata il 24 settembre 2016 durante la Rassegna di Musica sacra “Anima mundi”, nella Cattedrale di Pisa. L’esecuzione di quest’opera che il Novecento ha per lo più dimenticato si deve all’Orchestra Haydn di Bolzano diretta da Hansjörg Albrecht, con il Münchener Bach-chor.