Britten svetta fra i grandi nomi della musica inglese del Novecento. La sua scrittura semplice, in ambito prevalentemente tonale, e tiene in grande considerazione la funzione pedagogica della musica, da cui deriva un frequente uso di folk song che hanno i bambini spesso come destinatari e protagonisti. E’ quello che avviene anche in questa composizione, pensata per il Natale, e distribuita su tre parti – coro di voci bianche, voci soliste e arpa. Si tratta di undici brevi movimenti che riprendono la modalità della carola natalizia, radicata in Inghilterra sin dal Medioevo.
Esec. Coro di Voci bianche dell’Arcum
Dir. Paolo Lucci
CD CNI