Un ponte fra “l’anima antica” di Genova e di Bastia, da attraversare con i suoni, le voci e i dialetti di due terre che si fronteggiano con il mare Mediterraneo a fare da collante. E’ il progetto che Roberta Allosio ha accarezzato, concepito e stimolato senza riuscire a completarlo. Roberta ci ha lasciato due anni fa e le persone che hanno lavorato con lei ad Animantiga – a partire dal cantautore corso Stephane Casalta, amici e familiari – hanno portato a termine un album di grande spessore artistico e umano. La voce di Roberta spicca su molti dei brani laddove in altri è supportata o affiancata da un ricco parterre di musicisti: Maxime Merlandi, Patrizia Gattaceca, Esmeralda Sciascia, Laura Parodi, Elsa Guerci e il gruppo corale “I Menestrelli”, Paolo Gerbella, Felice Del Gaudio, Loris Lombardo, Luca Falomi, Mario Arcari, Armando Corsi, Marco Leveratto, Cristina Nico e Stefano Cabrera. Come sempre più spesso succede al tempo dei social, quando la musica che non attira le sirene dei talent o un’industria discografica al capolinea deve trovare da sola i mezzi per farsi sentire, il progetto è stato reso possibile grazie a un crowdfunding sulla piattaforma Musicraiser. Ancora una volta Roberta, che esordì in solo nel 2007 con Lengua serpentina insieme all’Orchestra Bailam, contribuisce ad allargare l’idea di una musica che ostenta le proprie radici (Genova e dintorni) ma parla la lingua del mondo, suona mediterranea e si sposa con naturalezza con il dialetto della Corsica così come con lo spagnolo degli italiani d’Argentina, oggetto quest’ultimo di un notevolissimo lavoro sul tango fra Genova e Buenos Aires (Xena Tango) nato dalla collaborazione con il Premio Oscar Luis Bacalov e l’erede di Piazzolla, Walter Rios. “Siamo sorelle, siamo fratelle” canta Roberta Alloisio nell’inedito che dà il titolo all’album, nel quale scorrono brani di grande intensità come Mare negru, Dormi combo (una ninna nanna), Mediterraniu, Se ‘na mosca e il traditional Lanterna de Zena, esempio di polifonia ligure che ha il suo contraltare nella nouvelle poliphonie corse oggetto di numerosi studi etnomusicologici.
Di Animantiga ci parla con dovizia di particolari Paolo Gerbella, amico e collaboratore di lunga data di Roberta, fra coloro che hanno preso parte al disco prodotto dalla Orange Home Records di Raffaele Abbate e che verrà presentato il 21 giugno prossimo all’interno del Suq Fest, la rassegna che si svolge al Porto Antico di Genova e che fu seconda casa per la compianta voce ligure. Nell’intervista che segue, Paolo Gerbella ci aiuta a scoprire aspetti della sua personalità e professionalità, in bilico fra canto e teatro (esordì ragazzina con il gruppo del fratello Gian Piero, l’Assemblea Teatrale Musicale), passione civile e gusto per la ricerca.

Ascolta l’intervista con Paolo Gerbella, le canzoni di Animantiga e altre di Roberta Alloisio